Il maestro De Simone, star del doppio appuntamento a Capodimonte. A un fan speciale firma due vinili : la cantata dei pastori e un remix del Canto delle lavandaie

Dopo il successo di pubblico della prima serata, la replica del concerto sinfonico corale ideato dal M. De Simone per il Museo di Capodimonte, si apre con un simpatico fuoriprogramma.

Un fan si presenta sul Belvedere con due vinili: la Cantata dei pastori da Andrea Petrucci di Roberto De Simone dell’omonima trasmissione televisiva con la partecipazione della Nuova Compagnia di Canto Popolare del 1977 e un remix del Canto delle lavandaie.

Il Maestro sorride e rilascia volentieri l’autografo. Del resto come si fa a dire di no a un fan che indossa la maglietta con la foto del Maestro stampata in petto?

Il Maestro è generoso nei saluti e il pubblico ricambia chiedendo selfie e autografi sul libretto prodotto per l’occasione che seleziona i migliori saggi su ‘A Capemonte’, la famosa lirica di Salvatore di Giacomo su musiche di Enrico De Leva, tra cui un inedito proprio del M. De Simone.

Il Sole tramonta sul Belvedere di Capodimonte, arriva l’ora della musica.
La serata si chiude con applausi scroscianti e l’omaggio di una città intera che si inchina alla grandezza del suo Maestro.

Leggi anche Il maestro Roberto De Simone incanta Capodimonte

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

Facebook0
Twitter
RSS

ASCOLTA LE ULTIME NOTIZIE

Scroll Up