Scatta blitz contro i parcheggiatori abusivi

Si stringono i controlli a Napoli. Il fenomeno dei parcheggiatori abusivi ha superato il livello di guardia.

Ne è testimone quotidiano il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli più volte aggredito nella sua battaglia contro i guardamacchine abusivi. I carabinieri hanno fatto scattare in varie parti della città un maxi blitz.

Nel mirino i parcheggiatori abusivi veri e propri estorsori della sosta. I militari del Comando provinciale di Napoli hanno denunciato 83 persone, notificato 123 contravvenzioni al codice della srada ed emesso 93 provvedimenti di allontanamento.

Complessivamente sono stati sequestrati 36.380 euro in contante, provento dell’attività illecita contestata.

Delle 83 persone denunciate, cinque operavano nei dintorni del Cimitero di Poggioreale e lungo la strada che porta all’Ospedale del Mare di Ponticelli.

Il parcheggiatore che ha aggredito il consigliere Borrelli

Sei le persone denunciate tra Mergellina e Fuorigrotta. Una di queste aveva stabilito un vero e proprio tariffario: 5 euro per automobili lussuose, 3 euro per le utilitarie e 2 euro per i motocicli.

Nel quartiere Chiaia, invece, i militari hanno sanzionato 69 persone, molte delle quali sorprese mentre chiedevano insistentemente denaro agli automobilisti in cerca di parcheggio.

In alcuni casi, i militari hanno trovato i soldi all’interno di ingegnosi nascondigli, ideati per evitare controlli e sequestri delle forze dell’ordine.

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

4 2
0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise
Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi