Whirlpool, lo sfogo dei sindacati: “Un clima di incertezze con il governo incapace di dare risposte”

Whirlpool, lo sfogo dei sindacati: “Un clima di incertezze con il governo incapace di dare risposte”.

Ancora una assemblea oggi nello stabilimento di via Argine, con tutti i lavoratori, per discutere la cessione della truttura da Whirlpool al Consorzio.  Ci sarà la convocazione, entro il 20 dicembre, per la presentazione del piano industriale del Consorzio. Ancora passi da fare e ancora una lotta da tenere.

“Tre anni di lotta li abbiamo spesi per avere il lavoro. E fino a che non avremo certezza di assunzione, alle stesse condizioni, per tutti quanti questi lavoratori, per un lavoro stabile e duraturo nel tempo, non ci fermeremo. Oggi l’assemblea lo ha confermato”.

Spiegano, in una nota congiunta, Barbara Tibaldi, segretaria nazionale Fiom-Cgil e responsabile elettrodomestico, Rosario Rappa, segretario generale Fiom-Cgil Napoli e Nicola Ricci, segretario generale Cgil Napoli e Campania.  

“La strada per la conclusione della vertenza – afferma Vincenzo Accurso, della Rsu dello stabilimento di via Argine – è ancora lunga. L’unico certo è che Whirlpool ha confermato tutte le sue volontà, dalla prima all’ultima, lasciando i lavoratori di Napoli in un clima di incertezze e nella consapevolezza di un governo incapace di dare risposte, a tal punto da disertare continuamente i tavoli”.

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

0 0
0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise
Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi