Violenza in famiglia, marito denunciato. La moglie, vittima delle aggressioni ora è in struttura protetta

Una violenza assurda. Una brutalità. Una guerra condotto tra le quattro mura di casa. In più occasioni avrebbe subito vessazioni psicologiche, oltre a minacce e botte, fino ad un calcio che l’ha raggiunta in faccia nel corso dell’ultima aggressione.

Vittima delle presunte violenze una donna cinquantenne di Orvieto, il marito della quale sessantenne è stato denunciato dalla squadra volante del commissariato del posto e allontanato dall’abitazione di famiglia. E’ stata proprio la donna, di fronte all’ennesima violenza, a chiedere l’intervento dei poliziotti in casa.

Gli agenti – spiega una nota – hanno chiamato un’ambulanza, che ha poi accompagnato la cinquantenne presso il pronto soccorso del Santa Maria della Stella, dove è stata medicata. La squadra anticrimine ha quindi iniziato le indagini, coordinate dal sostituto procuratore della repubblica di Terni, Camilla Coraggio, trovando numerosi riscontri a quanto dichiarato donna.

Gli accertamenti – sempre in base a quanto riferito dalla polizia – hanno fatto emergere quelli che sono considerati molteplici episodi di comportamenti aggressivi caratterizzati da una serie di atti vessatori, violenti ed intimidatori.

Avanzata la richiesta di misura cautelare dell’allontanamento da parte del pm, questa è stata accolta dal gip per evitare il rischio di una prosecuzione dei comportamenti aggressivi dell’uomo e per scongiurare il verificarsi di maggiori rischi per l’incolumità della moglie.

La donna vive ora in una struttura protetta, lontano dal marito violento, al quale è stato vietato l’avvicinamento ai luoghi frequentati dalla moglie. Il sessantenne, inoltre, dovrà rispondere dei reati di lesioni personali e maltrattamenti in famiglia.

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

0 0
0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise
Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi