Attesa per il raduno di Pontida, Salvini cerca il riscatto con la sua Lega

Domani il grande raduno della Lega a Pontida. Si rinnova il rito fondativo del Carroccio. Per Matteo Salvini, l’occasione del riscatto, del rinnamoramento, del dare la carica al suo popolo ancora scosso dalla rottura traumatica dell’alleanza con il Movimento 5 Stelle.

Sono attese centomila tra attivisti, volontari e nuovi amici della Lega che giungeranno dopo la svolta nazionale anche da molte regioni del Sud
Italia.

“Quest’anno sarà una Pontida super, forse la più partecipata di sempre”, assicura o almeno spera Alessandro Panza, responsabile organizzativo della Lega.

Sul pratone ci saranno solo i manifestanti, i grandi gazebo invece saranno sistemati sui lati.Un accorgimento scenografico per comunicare al Paese che la Lega è viva e vegeta ed ha voglia di combattere accanto al suo leader Matteo Salvini.

I numeri sono imponenti: 200 autobus, treni speciali e oltre 400 giornalisti e operatori accreditati. E c’è grande attesa per il comizio di Matteo Salvini, il leader che l’8 agosto ha deciso e sfiduciato il Governo giallo-verde dovrà indicare la strada, fissare gli obiettivi, caricare la sua gente.

Ecco il loro programma ufficiale: apertura bar alle 14, inizio assemblea alle 16, fine alle 19 con probabile intervento di Salvini, quindi spazio alla “notte di Pontida, musica, drink, intrattenimento e giovani da tutte le Nazioni per aspettare insieme il Raduno”. Dove ‘nazioni’ sta per le regioni italiane del nord, come da vecchia iconografia lumbard.

Giulia Rosati

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

1 0
0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise
Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi