‘Sorrento non si lega’. Ecco l’ esordio delle ‘fravaglie gialle’ , le ‘sardine’ napoletane contro Salvini

Se a Bologna e Modena è tempo di ‘sardine’, in Costiera Amalfitana e Penisola Sorrentina scendono in acqua le ‘fravaglie gialle’ sinonimo napoletano delle ‘sardine’.

Un movimento spontaneo sorto dopo l’adesione dei sindaci di Positano e Sorrento alla Lega. E in occasione, dopodomani, della venuta di Matteo Salvini a Sorrento per ufficializzare l’adesione al Carroccio del sindaco Giuseppe Cuomo, le ‘fravaglie’ non perdono tempo e si sono autoconvocate perchè è chiaro che ‘Sorrento non si lega’.

“Vogliamo dare voce a chi non si riconosce nella Lega, nell’odio continuamente diffuso sui social e nel suo linguaggio violento aggiungono i coordinatori del movimento È giunto il momento di rimboccarsi le maniche e agire perché non ne possiamo più di abbassare la testa e sentir dire che la penisola sorrentina è fascista”.

È con questo spirito che le ‘fravaglie gialle’ scenderanno in piazza Sant’Antonino giovedì alle 10.30 per un flash-mob della durata di circa trenta minuti che intende essere “una risposta alla passerella che Cuomo ha organizzato per Salvini”.

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

1 1
50 %
Happy
0 %
Sad
50 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise
Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi