Nadia Toffa e quel raggio di sole che scalda il cuore

C’è una luce particolare. Un raggio di sole che illumina la statuetta di Nadia Toffa, la Iena prematuramente scomparsa.

Sono in molti a restare impressionati. La statuetta è esposta nella strada dei presepi in via San Gregorio Armeno a Napoli.

C’è una luce particolare che dà brillantezza al volto di Nadia.

Un raggio di sole che cade perpendicolarmente e come se fosse un faretto, un riflettore dà luce a Nadia.

C’è da dire che la strada che s’inerpica tra i vicoli del centro antico di Napoli non è molto soleggiato. Ci sono ampie zone d’ombra ma proprio in quel punto preciso dove è esposta la statuina che riproduce Nadia Toffa c’è sempre un raggio di sole che fa capolino, che le dona quella lucentezza, bellezza e calore.

Un caso? Forse. Ma è curioso, particolare e raro vista la configurazione del budello che giunge fin sopra piazza San Gaetano.

E c’è tra gli artigiani chi fa notare e giura come anche con il brutto tempo quando si attenuta la tempesta quel raggio di sole non dimentica la statuina di Nadia Toffa: timidamente spunta tra i nuvoloni grigi e non manca l’appuntamento con il volto di Nadia Toffa.

Arnaldo Capezzuto

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

1 0
100 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise
Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi