Cina, l’apocalisse: 259 morti e 12mila contagiati

È una apocalisse. La Cina è in ginocchio. Amontano a 259 i morti per l’epidemia Coronavirus mentre sarebbero 12mila i contagiati.

La Cina è isolata, il cordone sanitario mondiale stringe al collo il gigante ad occhi a mandorla.

L’Italia e gli altri paesi europei e non solo hanno interrotto i voli e sospeso anche la concessione dei visti dal Paese asiatico.

La lista di chi chiude le frontiere o interrompe i collegamenti diretti per paura che l’epidemia si diffonda all’estero aumentano di giorno in giorno. A breve sarà il disastro economico.

La Commissione sanitaria nazionale cinese, ha registrato solo per oggi : 46 i morti e 2.102 i nuovi casi confermati. È vero che l’epicentro dell’epidemia è a Wuhan ma altri focolari si stanno diffondendo.

#coronavirus Clara, nostra concittadina, è rientrata a Napoli (provincia) Dopo essere rimasta 12 ore bloccata in #aeoroporto a Pechino Lunedì la sentiremo a #laradiazza Radio Marte ma intanto rivela di aver deciso di mettersi in isolamento per le prossime 2 settimane perché , lo dice proprio in questo video :”nessuno ci ha controllato al nostro arrivo a Roma”.

Pubblicato da Gianni Simioli su Sabato 1 febbraio 2020

Una pandemia che rischia di far crollare la Cina. Il Paese è fermo, paralizzato, sospeso. Sembra un incubo ma è peggio.

Un’emergenza che ha spinto il premier di Pechino Li Keqiang a telefonare alla presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen per chiederle di aiutare e favorire gli approvvigionamenti di forniture mediche più urgenti dai Paesi dell’Unione.

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

0 0
0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise
Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi