Tnagente per i lavori dell’ascensore: presi due estorsori

Pretendevano una tangente di 3mila euro sui lavori di installazione di un ascensore. Il titolare della ditta alla richiesta estorsiva ha risposto presentando denuncia e facendo arrestatre i due estorsori.

I carabiieri hanno stretto le manette ai polsi di Massimo Picone, 60 anni, e Fabio Esposito, 42, residenti nel quartiere Fuorigrotta, e già denunciati in precedenza.

I due si sono rivolti all’imprenditore che stava eseguendo i lavori nel condominio dove abita Picone, ingiungendogli di rimborsare con 3 mila euro i disagi provocati, e minacciandolo, in caso contrario, di danneggiare le attrezzature del cantiere.

La vittima del tentativo di estorsione ha avvertito i carabinieri della stazione di Bagnoli, che hanno organizzato un appostamento ed hanno sorpreso in flagranza i due estorsori mentre riceveavano i soldi e li hanno arrestati.

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

0 0
0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise
Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi