Bomba esplode ai Colli Aminei, danneggiata attività commerciale

Una esplosione. Un boato che ha squarciato il silenzio del coprifuoco ai Colli Aminei, 175. Un ordigno è stato piazzato all’ingresso di un’attività commerciale, un negozio che vende e svolge assistenze alle caldaie.

La forza viva della bomba ha distrutto l’ingresso e piegato le saracinesche. Sul luogo dell’esplosione sono accorse le volanti dell’Upg, della Squadra mobile della Questura di Napoli e le squadre dei vigili del fuoco.

Tanto spavento con molti residenti atterriti. Si è davvero sfiorata la tragedia.

Gli inquirenti seguono la pista del racket che sembra quella più probabile per dinamica.

A darne notizia su Facebook è il presidente della Terza municipalità di Napoli, Ivo Poggiani, che scrive di “saracinesche di un negozio distrutte”.

“La cautela – spiega alla Dire Poggiani – e’ d’obbligo. I proprietari del negozio di caldaie in viale Colli Aminei 175, che erano sul posto, parlavano di una denuncia fatta ai carabinieri la scorsa settimana per una loro auto incendiata. A un primo sguardo si nota che la saracinesca centrale di un basso alla sinistra del locale ha un buco il che potrebbe far pensare ad un’esplosione dall’esterno”.

Il presidente della municipalita’ sottolinea “di non volersi sbilanciare” prima dei rilievi delle forze dell’ordine che sono giunte sul posto dove sono in azione anche i vigili del fuoco, ma di “voler tenere alta l’attenzione” in virtu’ di precedenti segnali.

Sulla vicenda interviene anche il segretario metropolitano del Pd Marco Sarracino che scrive: ” Da pochi minuti una bomba è esplosa nei pressi di una attività commerciale dei Colli Aminei. Ho subito sentito il consigliere Gennaro Acampora atto molto grave che ovviamente condanniamo, nei confronti del quale speriamo si faccia chiarezza quanto prima. Non è questa la Napoli che vogliamo!”

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

1 0
0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise
Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi