Stop alle trasferte dei tifosi. Interviene il sindaco Manfredi: “Colpire violenti, risposta più efficace da intervento selettivo”

A ore il ministro dell’Interno Matteo Piantedosi dovrebbe firmare il decreto di stop alle trasferte per i tifosi della squadra del Napoli e della Roma.

Un provvedimento urgente e severo per punire i supporter delle due squadre che domenica scorsa – complice una doppia trasferta – hanno bloccato l’autostrada e si sono affrontati nei pressi di un autogrill.

Una decisione che per molti versi è ingiusta e penalizzante. Per colpa di poche decine di pseudo tifosi si colpevolizza una intera città.

E sulla vicenda è intervenuto il sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi che speuga: “Io rispetto ovviamente le decisioni del ministro Piantedosi con cui abbiamo un’ottima collaborazione e con cui stiamo lavorando molto bene”.

“È chiaro che mi augurerei che si penalizzassero i tifosi violenti ma non
i tanti sostenitori che seguono la squadra anche in trasferta e che ovviamente non hanno nulla a che fare con quei tifosi violenti” – continua il primo cittadino -.

“Un intervento più selettivo aiuterebbe a dare una risposta più efficace ad un problema che esiste ma che deve essere incontro colpendo chi veramente si rende colpevole di questi atti così gravi e gratuiti” – conclude Manfredi -.

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

0 0
0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise
Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi