Tempesta nel Golfo, collegamenti marittimi saltati. Danni in molti quartieri di Napoli e dell’area metropolitana

Vento forte oltre i trenta nodi e onde oltre i quattro metri flagellano Napoli e la Campania tanto da indurre la Protezione Civile della Regione Campania a prorogare, fino alle ore 9 di giovedì 19 gennaio l’avviso di allerta meteo attualmente in vigore.

Attenzione massima va posta al rischio idrogeologico, anche diffuso, con possibili frane, instabilità di versante, colate rapide di fango, caduta massi, allagamenti, esondazioni, innalzamento dei livelli idrometrici dei corsi d’acqua con fenomeni di inondazione delle aree limitrofe, scorrimento superficiale delle acque piovane nelle strade e coinvolgimento delle aree urbane depresse.

Sospesi tutti i collegamenti marittimi e di altri collegamenti nel corso della giornata anche in considerazione delle previsioni meteo che annunciano un ulteriore peggioramento delle condizioni meteorologiche. Si registrano in molti quartieri di Napoli e dell’area metropolitana danni con numerose chiamate ai vigili del fuoco, l’intervento della Polizia Locale con la Protezione Civile e le altre squadre di pronto intervento coadiuvate dai servizi comunali.

In via Aniello Falcone, per il crollo parziale del ponteggio allestito sulla facciata di uno stabile di 4 piani, la strada è temporaneamente chiusa al transito veicolare mentre è al lavoro, insieme ai Vigili del Fuoco, la ditta privata incaricata dei lavori. L’intervento dovrebbe concludersi nelle prossime ore.

Alle spalle di Piazza Cavour un albero si è abbattuto su due vetture ed un motorino in sosta lungo la carreggiata. I servizi sono al lavoro per rimuovere il tronco e ripristinare la viabilità. Altre segnalazioni riguardano il distacco di cornicioni come in via Caterina da Siena e lo scoperchiamento parziale di tetti.

E in conseguenza della proroga dell’Allerta meteo arancione per l’intera giornata di domani, mercoledì 18 gennaio – con previsione, tra l’altro, di
precipitazioni diffuse, anche a carattere di rovesci e temporali e raffiche di vento molto forti – resteranno ancora chiusi i parchi, i cimiteri e le scuole pubbliche e private di ogni ordine e grado sull’intero territorio cittadino di Napoli .

L’ordinanza emanata dal sindaco, Gaetano Manfredi, è in fase di
pubblicazione e sarà riportata a breve sul sito istituzionale.
Rimarrà chiuso anche il Maschio Angioino. Il Comune raccomanda alla cittadinanza di limitare gli spostamenti a quelli strettamente necessari e di attenersi alle norme comportamentali da seguire in caso di allerta meteo
pubblicate sul sito del municipio.

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

0 0
0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise
Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi