Privacy Policy

Emanuela Orlandi a un passo dalla verità. Domani saranno aperte 2 tombe in Vaticano

Poco meno di 24 ore e scatterà l’apertura di due tombe. Si cercano i resti di Emanuela Orlandi, la ragazza di 15 anni figlia di un commesso della Prefettura della casa pontificia scomparsa misteriosamente a Roma il 22 giugno 1983.

È stato l’Ufficio del Promotore di Giustizia del Tribunale dello Stato della Città del Vaticano a disporre l’apertura di due tombe nel cimitero Teutonico nell’ambito della nuova inchiesta aperta sul caso di Emanuela Orlandi.

Era stata la legale della famiglia Orlandi, Laura Sgrò, l’estate scorsa, ad aver ricevuto una lettera con allegata la foto della tomba in oggetto, con un messaggio anonimo: “Cercate dove indica l’angelo”.

Il riferimento è alla statua di un angelo che regge in mano un foglio riportante la scritta “Requiescat in pace”, “riposa in pace”. Secondo alcune ricostruzioni da anni diverse persone depongono dei fiori presso quella stessa tomba, perché si dice che vi sia seppellita Emanuela.

Le operazioni di apertura delle due tombe si svolgeranno domani, alla presenza dei legali delle parti, oltre che dei familiari di Emanuela Orlandi e dei parenti delle persone seppellite nelle tombe interessate.

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

Facebook0
Twitter
RSS
Scroll Up