M5S e Lega si spaccano in Europa. I 14 voti grillini eleggono il nuovo presidente Commissione Ue. Carroccio contrario

I 14 voti del M5S eleggono la tedesca Ursula von der Leyen presidente della Commissione europea. Così per la prima una donna nella storia europea presidierà l’esecutivo comunitario.

A conferirle lo scettro è stato il Parlamento Ue che l’ha eletta con una maggioranza risicatissima di 383 voti a fronte di 327 contrari. Decisivi a suo favore sono stati i 14 eurodeputati del M5S, non organici alla maggioranza a Strasburgo, senza i quali le sarebbe mancato il quorum necessario di 374 voti.

Ursula von der Leyen

Al sì dei pentastellati si è contrapposto il no della Lega, con i partiti di governo in Italia che si sono quindi spaccati.

“Mi sento molto onorata, la fiducia che riponete in me la riponete nell’Europa, un’Europa forte e unita da est a ovest, da nord a sud, pronta a combattere per il futuro invece che contro sé stessa”, ha detto subito dopo l’ok di Strasburgo la von der Leyen, che oggi si dimetterà dal suo incarico di ministro della Difesa in Germania.

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

0 0
0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise
Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi