Raffaele Cantone costretto a lasciare l’Anac. Al governo non interessa l’Autorità nazionale anti-corruzione

Alla fine Raffaele Cantone ha gettato la spugna. Il magistrato partenopeo lascia l’Autorità nazionale anti-corruzione.

“Voglio rientrare in magistratura in questo momento difficile”.

L’addio è stato annunciato con una lettera pubblicata sul sito dell’Anac: “Non posso più restare spettatore. L’Anac è un patrimonio per il Paese ma non è apprezzata come dovrebbe”.

Una sottolineatura che in sintesi denuncia il progressivo indebolimento delle funzioni dell’Autorità anti-corruzione e il restringimento della sfera delle proprie attività.

Cantone va via dopo oltre cinque anni di presidenza dell’Anac.

“Sento che un ciclo – si legge nel testo – si è definitivamente concluso, anche per il manifestarsi di un diverso approccio culturale nei confronti dell’Anac e del suo ruolo”. E ancora : “La magistratura vive una fase difficile, che mi impedisce di restare spettatore passivo”, aggiunge Cantone.

“La consapevolezza è che dal 2014 il nostro Paese ha fatto grandi passi avanti nella prevenzione della corruzione, tanto da essere divenuta un modello di riferimento all’estero” – spiega Cantone -.

“Naturalmente la corruzione è tutt’altro che debellata – sottolinea – ma sarebbe ingeneroso non prendere atto dei progressi, evidenziati anche dagli innumerevoli riconoscimenti ricevuti in questi anni dalle organizzazioni internazionali (Commissione europea, Consiglio d’Europa, Ocse, Osce, Fondo monetario) e dal miglioramento nelle classifiche di settore”.

È chiaro che Cantone è stato messo nelle condizione di andare via. Nel decreto crescita – ad esempio – il governo ha depotenziato l’azione dell’Anac alzando la soglia degli affidamenti diretti e riducendo le competenze dell’Autorità.

A quel punto Cantone ha constatato che la sua presenza alla guida dell’organismo era praticamente inutile.

P.P.M.

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

0 0
0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise
Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi