Il mistero di Emanuela Orlandi, al via gli esami di sei sacchi ossa

0 0
Reading Time: < 1 minute

Gli esperti stanno setacciando e mettendo ai raggi x i sei i sacchi di ossa esaminati nel Campo santo del Collegio teutonico vaticano nell’ambito delle ispezioni disposte dalla magistratura vaticana alla ricerca del corpo di Emanuela Orlandi, la 15enne romana scomparsa il 22 giugno 1983.

Il fratello di Emanuela, Pietro Orlandi segue con apprensione la seconda giornata di esami dopo che sabato scorso erano iniziate le operazioni avviate dopo una segnalazione alla famiglia.

Le operazioni mirano all’analisi morfologica di una parte dei reperti ritrovati negli ossari, a cura del professor Giovanni Arcudi, il perito vaticano.

La datazione dei reperti è fondamentale. Emanuela Orlandi, è scomparsa nel 1983 ma l’ipotesi che la famiglia vuole chiarire è anche quella di una possibile occultazione del cadavere o all’epoca della scomparsa, o successivamente.

La stessa volontà che comunque ha dichiarato di avere anche il Vaticano: fugare ogni dubbio.

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi