Incendi Amazzonia, il premier brasiliano corre ai ripari e invia l’esercito

0 0
Reading Time: 2 minutes

Jair Bolsonaro teme una ritorsione internazionale per gli incendi e la distruzione dell’Amazzonia.

Il premier Brasiliano ha ampiamente sottovalutato l’apocalisse dell’Amazzonia. Incendi stanno distruggendo il territorio e le specie animali senza dimenticare le popolazioni indios.

Per spingere il presidente brasiliano a prendere provvedimenti seri si è mossa la comunità internazionale e gli Stati Uniti d’America.

Adesso Bolsonaro ha deciso di inviare l’esercito nella regione ed ha detto in diretta televisiva, che “la foresta amazzonica è parte essenziale della storia del Brasile”.

Sono molti i cittadini brasiliani che durante il suo discorso televisivo hanno protestato in piazza contro la politica ambientale del governo. Ed ora anche i vescovi brasiliani alzano la voce per chiedere lo stop dei roghi e la protezione della foresta.

A mettere il Brasile nel mirino è stata la Francia con Emmanuel Macron, che al G7 porrà con forza la questione.

La Conferenza episcopale brasiliana ha criticato a viso aperto il presidente carioca: “È urgente che i Governi dei Paesi amazzonici, adottino provvedimenti seri per salvare una regione determinante per l’equilibrio ecologico del pianeta, l’Amazzonia appunto”.

E poi i vescovi contro Bolsonaro avvisano “Basta deliri e debacle nei giudizi e nei discorsi. Occorre intervenire”.

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi