Furto a ‘Il sindaco del rione Sanità’ alla Mostra del cinema di Venezia: rubato lo zainetto a Francesco Di Leva

Se è vero che il sindaco del rione Sanità metteva e mette le cose a posto nella drammaturgia di Eduardo De Filippo poi revisionata da Mario Martone, nessuno si aspettava che proprio alla 76esima mostra internazionale di Venezia Antonio Barracano diventasse vittima di un furto.

La realtà immanente rovescia e capovolge tutto. All’arrivo alla stazione di Venezia, infatti, Francesco Di Leva, l’attore protagonista nei panni di Antonio Barracano nel film di Mario Martone è si è trasformato in vittima suo malgrado.

Appena sceso dal treno che lo portava in Laguna da Napoli, ha avuto il tempo di appoggiare su una sedia lo zainetto ed subito sparito. Disavventura compensata dal grande successo della proiezione del film.

Si tratta di una storia di Eduardo De Filippo trasportata nella Napoli del 2019. Un boss di camorra che nel 1960 era un settantacinquenne e oggi diventa un giovane capoquartiere, con moglie, figli adolescenti, una villa sotto il Vesuvio ma la stessa convinzione di fare il bene del popolo.

Mario Martone è in concorso alla Mostra del cinema di Venezia con ‘Il sindaco del Rione Sanità’, che sarà nelle sale per tre giorni, distribuito da Nexo Digital, il 30 settembre, 1 e 2 ottobre.

Il progetto è nato con Francesco Di Leva che è alla guida del gruppo teatrale Nest, Napoli Est Teatro di San Giovanni a Teduccio che sentiva l’urgenza di interpretare Antonio Barracano anche se non ha nemmeno quarant’anni.

Francesco capatosta ha ottenuto l’autorizzazione da Luca De Filippo, Carolina Rosi e da Tommaso De Filippo dei diritti sul ‘Sindaco del Rione Sanità’. Un’occasione per riproporlo oggi e ribaltare i rapporti di età nel contesto della Napoli di oggi.

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

0 0
0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise
Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi