Il Pd ora ha la sua App per iscriversi e votare. Non chiamatela Rousseau

0 0
Reading Time: 2 minutes

Già la chiamano la risposta dem a Rousseau. Nicola Zingaretti lancia la nuova applicazione per rendere il partito più aperto.

La nuova app sarà in rete dal 15 ottobre con lo slogan “Tu vali tu”. E lo slogan sembra simile a “uno vale uno”.

Il punto è sempre lo stesso, un partito orizzontale dove ciascuno conta e porta la sua idea. I colori sono il rosso e il verde che richiamano il simbolo del Pd.

Una piattaforma operativa che mancava e segue gli standard con finalità diverse rispetto al Movimento 5 stelle e alla Bestia salviniana.

Dentro l’app si realizza la svolta di cui parla il segretario Zingaretti. Il Pd aperto, non gerarchico, connesso, la community dem invece delle correnti dem.

Un metodo di partecipazione che si affianca ai circoli e alla militanza tradizionale per raggiungere mondi e persone nuove. Tutti i militanti – in teoria – sono sullo stesso piano, il diciottenne appena entrato e il 60enne iscritto da anni.

Un modo per svecchiare e mettere ai margini i vecchi ras locali, i capibastone delle tessere, i feudi.

Si potrà scaricare l’applicazione anche senza iscrizione, ma con trasparenza totale: serviranno i dati personali, il codice fiscale, un indirizzo fisico.

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

Happy
Happy
100 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi