Strada e targa dedicati al ‘Giornale l’Ora’. Per difendere la libertà di stampa morirono ammazzati dalla mafia tre suoi cronisti

A Palermo adesso c’è via ‘Giornale L’Ora’ dislocata proprio in qui pochi metri dove sorgeva la redazione.

Un omaggio a una grande storia di resistenza e di grande informazione. La cerimonia dell’intitolazione della strada e della messa in posa di una targa è avvenuta, in occasione del decennale della scomparsa di Vittorio Nisticò, storico direttore della testata.

La targa ricorda il sacrificio di tre cronisti del quotidiano uccisi dalla mafia: Mauro De Mauro, Cosimo Cristina e Giovanni Spampinato e l’attentato mafioso che nel 1958 colpì la tipografia.

Alla cerimonia erano presenti fra gli altri la vedova di Nisticò e Marcello Sorgi, presidente del ‘Comitato ex giornalisti de L’Ora’.

“La città esprime gratitudine e fa memoria per un giornale che per oltre novanta anni ha accompagnato – sottolinea il sindaco di Palermo Leoluca Orlando – la vita della città”

“Esprimiamo gratitudine e fa memoria di giornalisti coraggiosi e liberi – conclude il primo cittadino – uccisi dalla mafia in anni terribili nei quali la mafia aveva il volto dello Stato e governava la città”.

Tanta commozione anche per i tanti parenti delle vittime che hanno presenziato alla cerimonia.

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

1 0
0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise
Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi