Il taglio dei parlamentari è legge, ci saranno 345 seggi in meno tra Camera e Senato

Con 553 Sì passa la legge costituzionale di riforma del Parlamento. Hanno votato a favore le forze di maggioranza (M5s, Pd, Italia Viva, Leu) e quelle di opposizione (Forza Italia, Lega, Fratelli d’Italia).

Con il voto di oggi si conclude l’iter parlamentare. Larghissima la maggioranza dell’aula della Camera, il taglio dei parlamentari riceve il via libera definitivo.

I sì alla riforma costituzionale, fortemente voluta dal movimento 5 stelle, sono stati 553, i no 14 e 2 gli astenuti.

Uniche forze del parlamento contrarie al taglio sono state +europa (3 deputati) e noi con l’italia (4 deputati). Ha votato in dissenso dal M5s il deputato Andrea Colletti.

L’esame ha previsto quattro letture parlamentari (una doppia lettura conforme di Camera e Senato).

Si ridurrà il numero dei deputati da 630 a 400 e quello dei senatori da 315 a 200, in aggiunta al taglio dei seggi dei deputati (da 12 a 8) e dei senatori (da 6 a 4) eletti all’estero.

Giulia Rsoati

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

2 0
0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise
Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi