Fiato sul collo dei magistrati sull’ex Fondazione Open: “Avrebbe finanziato Renzi”

Un’inchiesta che sta scuotendo Italia Viva e in particolare Matteo Renzi. Sono scattate perquisizioni in tutta Italia per capire se la ex Fondazione Open nei fatti in realtà era stata una scatola vuota al solo fine di drenare finanziamenti e indirizzarli verso l’ascesa di Renzi per scalare il partito e palazzo Chigi.

Ai raggi x fatture di consulenza, contributi privati e le stesse attività della Fondazione in realzione alle iniziative politiche di Renzi e del suo giglio magico.

La reazione dell’ex premier è stata durissima, il tono delle sue parole contro i magistrati sono le stesse che adoperava Silvio Berlusconi contro i pm negli anni di governo.

“Sono Creazzo e Turco, gli stessi magistrati che avevano arrestato i miei genitori. Provvedimento annullato dopo qualche giorno dal Tribunale del Riesame. Ma il danno mediatico e psicologico ormai era stato fatto”.

Uno scontro che suona come una dichiarazione di guerra contro i magistrati che stanno indagando sulla ex Fondazione Open e quasi il sospetto di Renzi che la motivazione è di tipo politico.

Il Movimento 5 Stelle torna alle origini e chiede l’attivazione di una commissione parlamentare d’inchiesta sul finanzaimento ai partiti, tema generale, e al centro di importanti indagini che coinvolgono anche la Lega e alcuni imprenditori.

La replica di Renzi non si fa attendere : “La commissione però deve occuparsi anche delle società private che gestiscono servizi per la politica”.

Il riferimento del leader di Italia Viva è alla Casaleggio Associati che gestisce la Piattaforma Rousseau, cuore pulsante del Movimento 5 Stelle e finanziato con 300 euro mensili versati dai portavoce eletti parlamentari e consiglieri regionali e comunali.

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

0 0
0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise
Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi