L’ultimatum di Zingaretti: “Conte costruisca una agenda di governo condivisa”

“Conte è un pezzo di questo campo di centrosinistra che si sta riorganizzando. Su chi guiderà il prossimo governo, se ci sarà, lo vedremo”.

Nicola Zingaretti è chiaro e sintetico da Lucia Annunziata durante ‘In mezz’ora in più’ su RaiTre.

“Dopo il varo della manovra economica occorre mettersi attorno a un tavolo e stabilire e condividere un programma comune – sottolinea il capo dei Dem – se ciò non avverrà non ha senso continuare”.

“Voglio andare avanti, ma imponendo la qualità del governo. – dice convinto Zingaretti – Abbiamo il dovere etico e morale di fermare queste destre con il buon governo. Il Pd serve a questo”. Poi l’invito agli alleati a mettere da parte le divisioni all’interno delle maggioranza.

“Basta con gli avversari, bisogna ricostruire una prospettiva di alleanza. Basta polemiche, costruiamo un’agenda condivisa e realizziamola. Sono preoccupato dal costo dell’incertezza.

Sono per andare avanti, ma imponendo una qualità del governo” – aggiunge rispondendo alla Annunziata -.

“Nella maggioranza c’è un tasso di litigiosità dovuto al fatto che non si accetta la differenza tra alleati e avversari. Non accetteremo mai con quattro o cinque partiti cinque idee diverse su cosa fare il prossimo anno – riflette il segretario del Pd – Conte si è impegnato per un’agenda condivisa, non si può andare avanti litigando tutti i giorni”.

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

0 0
0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise
Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi