Aereo precipitato in Iran, colpito da due missili

Comincia a venire fuori la verità. L’aereo diretto in Ucraina e partito dall’aereoporto di Teheran con a bordo 176 passeggeri prevalentemente cittadini iraniani e ucraini e tutti deceduti sarebbe stato cetrato da due missili. A rivelarlo è il New York Times.

Insomma, il Boeing ucraino con 176 persone a bordo è stato abbattuto da due missili sparati ad una distanza di 30 secondi l’uno dall’altro. I missili, riporta il Nyt, sono stati lanciati da una base iraniana a circa 12 chilometri dall’aereo.

Il nuovo video spiega anche perchè il transponder del velivolo ha smesso di funzionare prima di essere colpito dal secondo missile.

“L’Iran ha avviato un’indagine a tutto campo sull’aereo ucraino” che ha già portato ai primi arresti. Le scatole nere del Boeing ucraino saranno inviate in Francia per essere analizzate, ha confermato Esmaili.

Un coinvolgimento degli esperti di Parigi era stato annunciato dalle autorità della Repubblica islamica nei giorni scorsi. I motori dell’aereo erano stati realizzati da una compagnia francese.

Il presidente iraniano Hassan Rohani ha chiesto alla magistratura di formare un ‘tribunale speciale’ che porti avanti l’indagine sull’abbattimento del Boeing 737 dell’Ukraine International Airlines, a causa del quale hanno perso la vita 176 persone.

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

1 0
0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise
Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi