Acciuffati i presunti killer dell’attentato contro la Caserma Pastrengo

Hanno atteso che la salma di Ugo Russo lasciasse i Quartieri Spagnoli poi è scattato il blitz.

Sono finiti in manette gli autori della stesa contro la Caserma Pastrengo quando pochi minuti dopo la morte del 15enne un commando armato in sella a una moto mentre sfrecciava esplose quattro colpi di pistola contro le finestre del Comando provinciale di Napoli.

La risposta dello Stato è giunta. Sono stati individuati i presunti responsabili della ‘stesa’.

I carabinieri del comando provinciale di Napoli hanno eseguito un decreto di fermo di indiziato delitto emesso dalla Dda della procura di Napoli nei confronti di due persone.

Si tratta di Vincenzo Sammarco di 22 anni e di Giovanni Grasso di 23 anni.

Sono accusati di porto d’armi comuni da sparo aggravato dal 416 bis.

L’attacco con i colpi di pistola esplosi contro la caserma è stato eseguito dopo la morte del 15enne e a seguito della devastazione nel pronto soccorso dell’ospedale Pellegrini di Napoli.

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

5 0
0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise
Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi