Le truffe ai tempi del Coronavirus: farmacisti finiti nella trappola

E’ bastato un sito particolarmente accattivante associato a un prezzo imbattibile e in pochi giorni sono piovuti sui suoi conti correnti centinaia di bonifici per decine di migliaia di euro, ma delle mascherine nessuna traccia.

E’ quanto ha scoperto la Guardia di finanza di Torino nel corso di un’operazione che ha portato alla denuncia di un imprenditore vercellese, commerciante nel settore del bestiame.

Mascherine di ogni tipo, FFP1, FFP2, FFP3, chirurgiche, termometri e prodotti igienizzanti in quantitativi ingenti, con la promessa di consegnare il materiale entro 10 giorni; non mancavano neanche le offerte: per ordini di minimo 500.000 pezzi il prezzo scendeva a 0,90 centesimi cadauna.

In un attimo oltre 200 farmacisti sono finiti nella trappola dell’imprenditore.

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

0 0
0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise
Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi