L’ira di De Luca: “Inferiorità genetica dei meridionali? Cose indegne. Noi prova di efficienza importante”

8 1
Reading Time: 2 minutes

“Inferiorità genetica dei meridionali? Cose indegne. Noi prova di efficienza importante”.

Il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca si toglie qualche sassolino dalle scarpe e risponde a muso duro a chi in questi giorni in trasmissioni televisive ha sparato a zero contro i meridionali e in particolare i campani.

“Quest’epidemia rischiava di travolgere la Regione Campania, se non altro per alcune ragioni oggettive” – evidenzia – “La densità della popolazione che abbiamo nella nostra Regione, in modo particolare nell’area metropolitana e nella fascia costiera e anche il dato oggettivo che la Campania è, tra le Regioni meridionali, la Regione che comunque aveva la maggiore intensità di scambi economici, anche internazionali, di scambi anche con altre realtà interne del nostro Paese, dunque era una Regione particolarmente esposta anche a possibili contagi”.

Parole chiare di Luca, intervenendo ai lavori della seduta del Consiglio regionale. “Credo che abbiamo retto bene e voglio anche dire che per tanti versi è stata fornita una prova di efficienza importante e voglio anche sottolineare le realtà di assoluta eccellenza che sono emerse in quest’epidemia, in quest’emergenza, a cominciare dal Cotugno” – aggiunge -.

“Lo voglio dire come risposta oggettiva a cose davvero indegne che abbiamo ascoltato in queste settimane, relative all’inferiorità genetica dei meridionali. Abbiamo dimostrato che qui abbiamo delle eccellenze mondiali dal punto di vista dell’organizzazione ospedaliera e, in qualche caso, anche dal punto di vista di alcune terapie messe in piedi nel nostro territorio”, ha continuato De Luca.

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi