Agguato di camorra tra la folla, nel mirino finisce boss Vitale Troncone. L’uomo è in gravissime condizioni

Agguato di camorra tra la folla, nel mirino finisce boss Vitale Troncone. L’uomo è in gravissime condizioni.

Agguato in pieno giorno all’antivigilia di Natale con le strade di Fuorigrotta nel pieno della folla per la cenone e gli ultimi regali.

I killer hanno atteso che il boss Vitale Troncone, 53 anni uscisse di casa e giungesse nei pressi del Bar Troncone in via Caio Duilio.

L’uomo non appena è giunto , i killer sono entrati in azione.

Vitale Troncone, personaggio di spicco della malavita organizzata che di recente ha assunto il controllo delle attività illecite nel quartiere di Fuorigrotta è stato ferito da più colpi di arma da fuoco al volto e alle gambe. 

I carabinieri della compagnia di Bagnoli stanno ricostruendo la dinamica dell’agguato. 

Il 10 novembre scorso, sempre in via Caio Duilio a Fuorigrotta, fu ucciso il 30enne Andrea Merolla, nipote e stretto collaboratore di Troncone. Un omicidio che molti hanno indicato come la risposta all’uccisio di Antonio Volpe, il boss 71enne ucciso lo scorso 15 marzo 2020 in via Leopardi.

L’agguato di oggi contro il capoclan conferma i timori su una escalation di violenza nella criminalità locale per il controllo del territorio. 

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

0 0
0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise
Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi