Arrestata la Capitana della Sea Watch

Dite alla Guardia di Finanza che ha arrestato il Capitano sbagliato”. E’ una battuta di satira ma forse non tanto. Carola Rackete è stata arrestata stanotte dai militari delle Fiamme Gialle

“Dite alla Guardia di Finanza che ha arrestato il Capitano sbagliato”. È una battuta di satira ma forse non tanto. Carola Rackete è stata arrestata stanotte dai militari delle Fiamme Gialle.

Ha atteso a un miglio dall’isola di Lampedura per un paio di giorni poi la decisione obbligata: la Sea Watch con 40 migranti a bordo stremati e da 20 giorni ostaggi della guerra tra Italia e Ue ha attraccato al porto di Lampedusa.

La Capitana Carola Rackete ha invocato “lo stato di necessità” ma i finanzieri l’hanno prelevata dall’imbarcazione con l’accusa di resistenza o violenza contro nave da guerra.

Una folla di cittadini ha cominciato a gridare provocatoriamente : “Mettetele le manette” e poi applausi e anche qualche insulto. All’ 1,50 la Sea Watch dopo 17 giorni in mare è attraccata al molo commerciale di Lampedusa. È stata una mossa a sorpresa della capitana tedesca per sbloccare la situazione.

È entrata nel porto senza autorizzazione preventiva, invocando lo stato di necessità. L’aveva detto, lo ha fatto.

Sul molo ad attendere c’erano gli attivisti di Sea Watch, Pietro Bartolo medico dell’isola ed europarlamentare del Pd, don Carmelo parroco di Lampedusa, e le persone che avevano solidarizzato in questi giorni con la Sea Watch dormendo sul sagrato della chiesa.

Dopo un’ora i finanzieri sono saliti a bordo ed hanno arrestato la capitana, portandola via : rischia una pena da tre a dieci anni.

Prelevata sotto lo sguardo di una delegazione di parlamentari del Pd e Si come l’ex ministro Graziano Delrio, Matteo Orfini, Nicola Fratoianni, Riccardo Magi e nessuno di loro ha mosso un dito, tentato di avere spiegazioni. Insomma, l’inutilità, l’impalpabilità, fatta persona o meglio politico.

All’alba – finalmente – è arrivata l’autorizzazione e i 40 migranti sono scesi a terra e sono stati portati nel Centro di contrada Imbriacola.

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

0 0
0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise
Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi