Universiadi Napoli 2019: evento mondiale allo stadio San Paolo. Cerimonia d’apertura con Malika Ayane, Anastasio e Andrea Bocelli

Universiadi Napoli 2019: evento mondiale allo stadio San Paolo. Cerimonia d’apertura con Malika Ayane, Anastasio e Andrea Bocelli

Alle ore 21 di questa sera la città di Napoli darà il via alla 30esima edizione delle Universiadi 2019.

Al ‘nuovo’ Stadio San Paolo avrà inizio la cerimonia d’apertura in collegamento mondiale.

Ci sarà il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e le più alte cariche dello Stato.

Oltre 1000 performer per celebrare i delegati che da 128 Paesi parteciperanno alla 30esima Summer Universiade, in programma a Napoli e in Campania dal 3 al 14 luglio.

Lo show, ideato e prodotto da Balich Worldwide già a lavoro per Torino 2006 e Expo Milano 2015, sarà supervisionato dal direttore artistico e creativo Lidia Castelli.

La coreografia ad “U” in un stadio San Paolo fresco di restyling, sarà anticipata dal segmento d’apertura con protagonista Mariafelicia Carraturo, apneista e profondista napoletana che interpreterà l’incantenvole sirena Partenope, con un abito a strascico lungo circa 60 metri. La cerimonia musicale sarà affidata alle artiste Malika Ayanne e Bebe Vio.

Il rapper partenopeo Anastasio trionfatore all’ultima edizione di X Factor giocherà in casa con i suoi ritmi urban e freestyle. Grande chiusura con il tenore Andrea Bocelli.

A distanza di 22 anni dall’ultima Universiade estiva, in Sicilia nel 1997, e a 60 anni dalla prima, a Torino nel 1959, l’Italia torna ad ospitare i Giochi universitari e lo fa con numeri record.

La delegazione più corposa sarà quella italiana che porterà 437 rappresentanti, tra atleti e preparatori, a seguire gli Stati Uniti d’America con 371 e la Federazione Russa con 357.

Dal continente europeo, dopo quelle di Italia e Russia, la delegazione più corposa arriverà dalla Francia con 258 delegati, quindi l’Ucraina con 233 e la Germania con 198.

Tra i Paesi asiatici, con 352 delegati, il gruppo più nutrito è quello del Giappone, quindi Cina e Corea del Nord con 254 delegati ciascuno, seguite da Taipei con 236.

Dal sub-continente indiano l’India presenterà la delegazione più cospicua con 135 persone, poi Sri Lanka, 72, Indonesia, 64, e Nepal con 23.

Dal Sud America il Messico con 248 partecipanti è la delegazione più numerosa, seguono Argentina con 238 e Brasile 152. Dall’Oceania il primato tocca all’Australia con 250 tra atleti e preparatori, seguita da Nuova Zelanda con 65.

Ruotando il mappamondo il Canada tra i Paesi del Nord America è, dopo gli Usa, la delegazione sportiva più ampia: 272 partecipanti. Dal continente africano il Sud Africa, 160 delegati, a precedere la Nigeria, 133, e l’Uganda con 60.

Nell’area del Medio Oriente la Turchia arriverà a Napoli 2019 con la delegazione più consistente, 110 partecipanti, seguita da Iran 85 ed Egitto con 56. Dalla Penisola arabica annunciate in Campania l’Arabia Saudita con 97 delegati e lo Stato dell’Oman con 26 delegati. Ci sono poi 20 Paesi, tra cui il Bangladesh, ma anche piccolissimi come l’arcipelago africano di Stato São Tomé e Príncipe che arriveranno a Napoli 2019 con 3 delegati ciascuno

La cerimonia verrà trasmetta in diretta a partire dalle 20 e 50 su Rai 2.

Per conoscere gare, location e ticket collegati con il sito ufficiale delle Universiadi Napoli 2019

https://www.universiade2019napoli.it/

Sergio Cimmino

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

0 0
0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise
Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi