Texas, strage in un centro commerciale. Un 21enne ammazza 19 persone, 4 sono bambini

È di 19 morti e 40 feriti il bilancio della sparatoria all’interno del supermercato Walmart nel centro commerciale di El Paso in Texas.

Lo riferisce il capo della polizia. Il killer, Patrick Crusius, di Dallas, 21 anni appena compiuti, è stato arrestato. Tra le vittime ci sono 4 bambini.

È nuovamente strage della follia in America. A pochi giorni dalla carneficina al food festival in California, iri è stata la volta di un affollato supermercato della catena Walmart di El Paso in Texas.

Ad agire un solo killer, arrestato ed identificato: Patrick Crusius, 21 anni di Dallas. Il centro commerciale con i negozi ed i ristoranti era particolarmente affollato.

Il giovane imbracciando un mitra ha fatto irruzione dopo i primi spari c’è stato un fuggi fuggi generale. Diversi visitatori hanno telefonato alle forze dell’ordine e hanno cominciato a mandare sms ai propri cari.

La polizia è arrivata in forze, insieme all’Fbi e alle ambulanze, ma è passata almeno un’ora prima della cattura del killer.

Circola in rete il presunto manifesto del killer con le ragioni politiche, economiche che l’avrebbero indotto al gesto, nonché le armi scelte.

“Democratici e Repubblicani – si legge nel documento di quattro pagine che circola in rete – hanno sbagliato per decenni e anche i Repubblicani in Texas sono pro immigrazione”.

Poi attacca la popolazione ‘ispanica’ che starebbe “invadendo lo Stato”. Quindi scrive, motivando le ragioni personali che l’avrebbero indotto al gesto: “La mia morte è inevitabile, ma non sarò ucciso dalla polizia ma probabilmente sarò colpito a morte da uno degli invasori”.

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

0 0
0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise
Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi