Giorgia Meloni e la colla che la tiene attaccata su tre poltrone

7 5
Reading Time: 2 minutes

“La qualità della colla che li tiene attaccati alle poltrone è senza alcun dubbio di ottima qualità”.

Parla Giorgia Meloni, la leader di Fratelli d’Italia nel commentare gli ultimi clamorosi fatti di cronca politica compresa la scissione di Matteo Renzi dal Pd e la sua intenzione di fondare un nuovo partito. C’è da dire che Giorgia Meloni in fatto di colla è davvero una esperta.

La leader di Fratelli d’Italia, infatti, è contemporaneamente deputato, consigliere comunale a Roma e fino qualche settimana fa eurodeputato. Se esiste una colla che tiene attaccati alle poltrone, ecco Giorgia Meloni l’ha usata per stare attaccata su due poltrone da poco ha lasciato il seggio Europeo.

La Meloni – ormai sono un cult i suoi discorsi trasformati in hit da Fabio Celenza per Propaganda Live – quando era minitro della Gioventù nell’ultimo Governo presiduto da Silvio Berlusconi si comportava diametralmente all’opposto di quello che oggi sostiene nel suo sovranismo e populismo di borgata.

Alla deputata, consigliere comunale e eurodeputata lo ha ricordato il sentore a vita Mario Monti nel corso del dibattito sulla fiducia al nuovo esecutivo presieduto d Giuseppe Monti.

“Invito il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, a guardare alle opposizioni. Io, per esempio, venni sostenuto per un anno da chi, nel Popolo della Libertà, avrebbe fondato Fratelli d’Italia e da Giancarlo Giorgetti, che in commissione Bilancio fece un gran lavoro sulla legge costituzionale che introdusse il pareggio di bilancio”.

Un consiglio, ironico che fa arrossire chi oggi va nelle piazze e parla di coerenza, coraggio, onore e appunto di qualità della colla.

Pier Paolo Milanese

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
67 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
33 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi