Nel suo 60esimo compleanno nasce la ‘Fondazione Giancarlo Siani’

Oggi Giancarlo Siani, avrebbe compiuto 60 anni. Nato nel giorno di San Gennaro, il Santo Patrono della sua amata Napoli. In verità Giancarlo di anni ne avrà sempre e solo 26 per l’eternità.

Lo scrive in una lettera suo fratello Paolo Siani : “Giancarlo invece resta giovane, sorridente, allegro, resta per sempre un precario dell’informazione, un abusivo. Sì, Giancarlo resta fermo ai suoi 26 anni, mentre io, che ero solo di 4 anni più grande, invecchio e adesso ne ho ben 34 in più”.

E poi prosegue sulle pagine di Repubblica Napoli: “Giancarlo mi manca, ci manca da ben 34 anni. A me manca un fratello con cui confrontarsi, con cui condividere scelte, ma anche con cui gioire per le vittorie del Napoli. Alla città manca un cittadino onesto e alla stampa manca un giornalista-giornalista”.

Il pensiero di Paolo Siani, a lungo presiedente delal Fondazione Polis che si occupa da sempre delle vittime innocenti della camorra e della criminalità in genere – proprio ieri il Tribuale di Napoli ha condannato all’ergastolo 8 perrsone per l’omicidio di Ciro Colonna, 19 anni, ucciso da una pallottola vagante.

“Questo fa la camorra, impoverisce la società, porta via affetti, competenze, sottrae capitale umano. Distrugge la vita – sottolinea – E se pensate che le vittime innocenti della criminalità in Campania sono 500, allora capirete che danno enorme e quanta sofferenza la camorra abbia creato nella nostra regione. Un danno insopportabile a cui bisogna porre rimedio”.

Nessun pessimismo solo una grande voglia di far crescere la speranza. È il motivo dell’impegno di questi anni di Paolo Siani e dei tanti che battono per promozionare nella società una crescita delle coscienze.

“Con orgoglio devo constatare che il ricordo di Giancarlo è ben vivo nei ragazzi di Napoli e in tante altre città d’Italia. Era il mio più grande desiderio, riuscire a non far dimenticare Giancarlo, era l’unica arma che avevo per ribellarmi a quella violenza così brutale. Era la mia risposta civile alla camorra. Una battaglia lunga, dura e tenace”.

“Sarà il trentaquattresimo anno che non potrò festeggiare il compleanno di Giancarlo, ma anche qui mi aiutano i giovani studenti anti camorra di Napoli, che anche quest’anno festeggiano, con torta e champagne, i suoi 60 anni, nei pressi della sede de ‘Il Mattino'”.

E svela la notizia : “Quest’anno, inoltre, diamo vita, insieme alla mia famiglia, alla ‘Fondazione Giancarlo Siani’. La Fondazione sarà guidata da Gianmario, che con Ludovica, darà nuova linfa e grande energia alle iniziative per Giancarlo”.

C’è lo spazio per una carezza delicata : “A me manca Giancarlo. Nemmeno il tanto tempo trascorso senza di lui è riuscito a rendere più lieve un dolore così grande. È un dolore che non si attenua mai, nonostante il cervello provi a rendere meno traumatica una così grave mancanza. Ma quando la perdita è così drammatica, anche il cervello si adatta al dolore e lo tiene lì. Ogni tanto, però, il dolore emerge. E fa male”.

“‘Giancarlo’, come scrive Chiara, ‘continuiamo a pensarlo come una persona fuori dal comune ed è per questo che sentiamo ancora il dolore per la sua assenza e abbiamo il desiderio di ricordarlo per sempre. Auguri Gianca’, auguri ovunque tu sia. Paolo”.

Intanto, domani alle ore 10,30, presso la Sala ‘Francesco De Sanctis’ di Palazzo Santa Lucia, si svolgerà la conferenza stampa di presentazione delle iniziative dedicate al 34° anniversario dell’omicidio di Giancarlo Siani, che ricorre il prossimo 23 settembre.

Interverranno l’Assessore regionale all’Istruzione Lucia Fortini, l’assessore alla Cultura del Comune di Napoli Nino Daniele, Paolo e Gianmario Siani, il presidente della Fondazione Polis della Regione Campania don Tonino Palmese, il presidente del Coordinamento campano dei familiari delle vittime innocenti della criminalità Carmen Del Core e Armando D’Alterio, il magistrato che riaprì le indagini sull’omicidio del cronista del “Mattino” istruendo il processo concluso con la condanna definitiva di killer e mandanti.

Modererà Geppino Fiorenza, coordinatore delle iniziative dedicate a Giancarlo Siani.

Arnaldo Capezzuto

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

1 0
100 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise
Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi