Tony Colombo si esibisce a Volla: avrà tutti i permessi in regola? Stasera a ‘Non è l’Arena’, le immagini dell’aggressione al cronista da parte dell’entourage del cantante neomelodico

Nessuno dubita, gli organizzatori avranno sicuramente tutti i permessi per far esibire il cantante neomelodico Tony Colombo, ospite di grido a Volla.

Dubbi perchè la settimana scorsa Colombo alla Pignasecca a Napoli è stato multato dai vigili perchè l’organizzazione di un’altra inaugurazione di una attività commerciale era sprovvista delle autorizzazioni. Concerto interrotto e multa.

Gli organizzatori dell’inaugurazione del locale ‘FBN – American Style’ in via Dante Alighieri 72 avranno fatto, sicuramente, tesoro della disavventura napoletana.

A presentare l’evento ci sarà – recita il volantino quasi clandestino – Enzo Bambolina e tra gli ospiti vip ci sarà oltre a tale Mario Forte e poi lui il vip, Tony Colombo, martito di Tina Rispoli, la vedova di camorra.

Negli stessi minuti della festa di Volla andrà in onda a La 7 il programma televisivo “Non è l’Arena”, condotto da Massimo Giletti.

Nell’approfondimento giornalistico ci sarà un servizio proprio sul cantante siculo-napoletano che pizzicato in piazzetta Nilo a Napoli mentre partecipava a una festa e nel tentativo di intervistarlo la troupe di ‘Non è l’Arena’ è stata malmenata.

In particolare l’entourage del cantante non ha esitato ad alzare le mani: spintoni, calci e pugni. Sull’episodio è stata presentata denuncia ai carabinieri.

Il conduttore Massimo Giletti da tempo ha puntato i fari sul cantante e sulla sua sposa, Tina Rispoli, vedova del boss scissionista Gaetano Marino, ucciso nel corso di un regolamento di conti.

Sarebbe interessate verificare se stasera ci fossero tutte le autorizzazioni per l’esibizione di Tony Colombo a Volla, comune alle porte di Napoli, dove il cemento selvaggio ne ha profondamente cambiato i connotati con l’edificazione di palazzi, villette a schiera e stravolgimento delle zone edificabili grazie ai cambi di destinazione d’uso.

I magistrati della Prcura con due maxi sequestri a marzo e maggio scorso hanno apposto sigilli su immobili per un valore complessivo di oltre 70 milioni di euro. A Volla, il gioco è grande.

Arnaldo Capezzuto

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

3 0
0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise
Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi