VIDEO. Scippa una 79enne rubandole 20 euro e un vecchio cellulare. Ora è ai domiciliari: Dovrebbe guardarsi allo specchio e sputarsi in faccia

1 0
Reading Time: 2 minutes

Uno scippo che ha fatto indignare, maledire e arrabbiare. Il malvivente che potrebbe essere anagraficamente un nipote della vittima, pedina l’anziana che cammina con difficoltà appoggiandosi a un bastone con fatica.

Si tratta di una mamma, di una nonna, di una donna di 79 anni che neppure sta bene di salute. Lui l’ha adocchiata. La segue a debita distanza in una viuzza dei Quartieri Spagnoli.

Non appena il momento è giusto si avvicina e con estrema violenza le strappa la borsa che contiene 20 euro, un vecchio cellulare e la carta d’identità della vittima. La 79enne d’istinto cerca di resistere alla violenza che le provoca traumi e diverse escoriazioni.

La vittima finisce in pronto soccorso per la frattura dell’omero. Il criminale impossessatosi della borsa scappa e si dilegua nelle viuzze.

La scena drammatica, cinica e spietata è immortalata dalle telecamere della videosorveglianza. Fotogrammi che si riveleranno fondamentali per incastrare il criminale.

Grande lavoro della Squadra mobile di Napoli e su delega della Procura della Repubblica di Napoli, scattano gli arresti domiciliari per E.V., 25 anni: l’accusa è di rapina aggravata e lesioni.

Il reato passa in secondo piano, come si fa a scippare una quasi ottantenne, gettarla a terra e rubarle 20 euro e un cellulare con i numeri dei suoi cari.

E.V. appena 25 anni rappresenta la vergogna di Napoli, dovrebbe guardasi allo specchio e sputarsi in faccia tre volte al giorno.

Arnaldo Capezzuto

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi