Giulio Regeni, quattro anni e senza nessuna verità

Sono già trascorsi quattro anni senza Giulio Regeni e non si sa ancora la verità. Oggi fiaccole in tantissime città d’Italia per ricordare il ricercatore triestino rapito e ucciso in Egitto.

Alle 19.41 di migliaia di luci in tutta Italia saranno pronte ad accendersi in occasione del quarto anniversario della sua scomparsa.

“Un anno fa, in oltre cento piazze, chiedevamo verità per Giulio Regeni, speranzosi che – ha detto Emanuele Russo, presidente di Amnesty International Italia – non ci sarebbe stato un altro 25 gennaio”.

“Oggi constatiamo che, nonostante le importanti rivelazioni emerse sulla dinamica dell’omicidio, l’istituzione di una Commissione monocamerale d’inchiesta e le dichiarazioni del nuovo governo Conte, pochi avanzamenti concreti sono stati compiuti nelle indagini” – aggiuge -.

“Nel frattempo, però, sono stati conclusi importanti accordi commerciali ed economici con l’Egitto. Torneremo in piazza a chiedere verità ad entrambi i governi, determinati a far sì che si possa, finalmente, vedere la luce” – conclude Russo -.

La madre di Giulio, Paola Deffendi, ha scritto su Facebook “25 gennaio 2016 – 25 gennaio 2020…4 anni … grazie di cuore a chi ci sta vicino…!!!!”.

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

0 0
0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise
Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi