Un tentativo di rapina: 15enne ucciso da carabiniere in borghese. Familiari devastano l’ospedale Vecchio Pellegrini

Occorre capire cosa sia accaduto. La dinamica dei fatti. Per ora ci sono le indagini in corso. Quello che è successo in via Genrale Giordano Orisini a pochi passi dalla sede della Regione Campania nella zona di via Santa Lucia è gravissimo.

Un tentativo di rapina nella notte. La vittima, un carabiniere in borghese, che reagisce per difendersi, uno degli aggressori, un ragazzino di quindici anni che rimane senza vita sul selciato.

È andata così, secondo la prima ricostruzione investigativa, la tragica sequenza criminale.

Il 15enne ferito da colpi di pistola alla testa e al torace. La corsa disperata al pronto soccorso dell’ospadale dei Pellegrini alla Pignasecca e il ricovero in condizioni disperatissime nel reparto di Rianimazione.

Nonostante il lavoro dei medici, l’adolescente è morto. Devastante l’impatto dei colpi di pistola sugli organi interni e la compromissione delle funzioni vitali. Poi il caos.

Familiari, congiunti e amici del giovane che devastano il nosocomio della Pignasecca, vetrate infrante, pc, macchinari, suppellettili distrutte. L’intervento massiccio della polizia presso l’ospedale per sedare la rabbia e contenere le violenze.

Occorre capire cosa sia successo nel cuore della notte in via Generale Giordano Orisini. Erano da poco trascorse le 2 e 30 di notte quando in un tentativo di rapina il militare dell’Arma si sarebbe imbattuto nella baby gang.

Il carabiniere fuori servizio, mentre era in auto con la fidanzata e stava parcheggiando la macchina in via Santa Lucia, è stato aggredito pistola in pugno da un rapinatore che ha puntato l’arma contro il finestrino nell’interno di impossessargli dell’orologio Rolex .

Il militare ha spiegato di aver sentito anche “scarrellare” la pistola e ha estratto la sua arma di servizio, sparando.

Le indagini della Procura della Repubblica sono intente a ricostruire i fatti. Nel frattempo nella notte si è costituito un altro minorenne, ritenuto il complice del giovane morto tragicamente.

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

2 0
0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise
Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi