Col cadavere della madre fatto a pezzi, arrestata

“Puzzava per questo ho tagliato il corpo e l’ho messo nei sacchi e nei secchi”: per cinque giorni, Giulia Stanganini, operaia di 37 anni, ha dormito nella casa con il corpo della mamma morta, Loredana Stupazzoni, bidella in pensione di 63 anni.

Il corpo fatto a pezzi era nascosto sotto il letto della casa- Il fatto è accaduto a Genova in via Bertuccioni, zona Marassi. Poi ha deciso di disfarsene e lo ha smembrato.

E’ stata arrestata per distruzione di cadavere dopo aver raccontato alla polizia di aver fatto a pezzi la madre, dicendo di averla trovata impiccata a casa.

La misura cautelare è stata chiesta dagli investigatori al gip che l’ha firmata in serata.

La donna inoltre è indagata a piede libero per omicidio volontario: un atto dovuto per consentirle di nominare un avvocato e un consulente per l’autopsia e gli altri rilievi tecnici.

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

2 0
0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise
Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi