Ecco i conti a 5 Stelle: Quadruplicate le spese per la candidata presidente Ciarambino. Il consigliere Viglione da Champions, restituisce oltre 210mila euro mentre fanalino di coda è Cammarano con solo 57.857 euro

Quadruplicate le spese per ‘Attività ed eventi’ mentre i costi per la ‘Gestione ufficio e attività’ (la voce compare stranamente due volte) è lievitata di ben nove volte in più. Aumentano anche gli importi del ‘Vitto’ mentre scompare a partire da gennaio 2020 la rendicontazione dei ‘Rimborsi km’.

Ai raggi ‘x’ le rendicontazioni della candidata a presidente della Regione Campania – come 5 anni fa – Valeria Ciarambino, eterna capogruppo del Movimento 5 Stelle, presidente della Commissione trasparenza, responsabile nazionale della Sanità e referente per le elezioni regionali dove oltre a figurare come candidata presidente sarà anche capolista, giusto per seguire la scia del suo mentore Luigi Di Maio che ama collezionare e ricoprire più cariche contemporaneamente.

Rendicontazione febbraio2017

Se confrontiamo il rendiconto del febbraio 2017 con quello dello stesso mese di tre anni dopo, saltano agli occhi cifre e standard molto diversi. La Ciarambino nel 2017 a fine febbraio pubblicava nel sito ‘tirendiconto.it’ alle voci ‘Attività ed eventi’ e ‘Gestione ufficio ed attività’ costi rispettivamente per 648,69 e 226,19 euro trascorrono tre anni e le esigenze cambiano notevolmente attestandosi in euro 2.414,25 e 1.831, 36 euro.

Quadruplicata la prima voce mentre incrementa di nove volte la seconda. Direbbe Totò: Alla faccia del bicarbonato di sodio, perbacco. La Ciarambino, in meno di 30 giorni, per la sua attività politica nel solo mese di febbraio 2020 ha speso complessiva di 4.245, 61 euro.

Rendicontazione febbraio 2020

Somma che schizza nel mese di dicembre 2019 a 4.583 euro. Comunque è meglio sempre specificare e sottolineare che il Movimento 5 Stelle oltre a cancellare i vitalizi e accelerare sulla riduzione del numero dei parlamentari è l’unico partito dove gli eletti restituiscono parte dei compensi e rifiutano il finanziamento pubblico.

È anche vero che se, inizialmente, esisteva una sorta talebalismo sui numeri e cifre da rendicontare adesso la solerzia e lo zelo sono meno stringenti come anche le ‘pezze di appoggio’.

Comunque saldamente al comando per somme restituite tra i consiglieri regionali della Campania svetta Vincenzo Viglione che dall’inizio della legislatura ha restituito 210.404 euro, il fanalino di coda è Michele Cammarano con 57.857 euro seguito nella zona retrocessione da Gennaro Saiello con 58.146 euro a stretto giro c’è anche Luigi Cirillo 66.529 euro.

Dietro Viglione ma distanziata da quasi oltre 100 mila euro c’è Valeria Ciarambino con 118.253 euro, lotta per un posto in Champions Tommaso Malerba con 114.317 euro. Deve accontentarsi dell’Europa league, invce, Maria Muscarà con 93.723 euro.

Arnaldo Capezzuto

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

1 0
0 %
Happy
0 %
Sad
50 %
Excited
0 %
Angry
50 %
Surprise
Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi