Latitante si tuffa e scappa a nuoto ma la polizia l’insegue con un pattino: arrestato

Un tuffo per seminare gli agenti che gli davano la caccia. Ma i poliziotti indomiti lo hanno acciuffato inseguendolo con un pattino per il salvataggio.

Alla fine L.F., 45 anni, latitante è stato arrestato sotto lo sguardo dei familiari e dei bagnanti che in diretta hanno assistito a una scena degna dei miglior film polizieschi.

Vistosi braccato dalla polizia, ha tentato la fuga in mare sperando di mimetizzarsi tra i bagnanti, ma i poliziotti, utilizzando un pattino di salvataggio, lo hanno raggiunto e arrestato.

E’ successo in provincia di Napoli, dove personale della Squadra Mobile ha arrestato L.F., 45 anni, destinatario di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura di Napoli in quanto condannato alla pena di 4 anni e 2 mesi di reclusione per sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione.

Gli agenti della Squadra Mobile, al termine di un’attività info-investigativa con numerosi servizi di osservazione e diversi accessi presso alcune abitazioni utilizzate dal 45enne, lo hanno localizzato in una località balneare del Napoletano dove aveva scelto di trascorrere le vacanze con i familiari.

Proprio sulla spiaggia L.F. è stato individuato dagli agenti e, accortosi della presenza della Polizia, per eludere la cattura si è gettato in mare cercando di allontanarsi a nuoto. Gli investigatori lo hanno però raggiunto con un pattino di salvataggio, arrestandolo.

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

0 0
0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise
Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi