La Regione Campania cerca 40 anestesisti anche non acora laureati per le terapie intensive Covid1

La Regione Campania cerca 40 anestesisti anche non acora laureati per le terapie intensive Covid1.

L’Asl Napoli1 sta lavorando su due fronti per arruolare anestesisti, indispensabili per le terapie intensive covid19.

“Mercoledì pubblichiamo sul burc il bando per un contratto di sei mesi più sei mesi a 40 anestesisti. Il bando è aperto anche agli specializzando che stanno per laurearsi, infatti possono partecipare anche coloro che concludono la specializzazione a novembre”, spiega all’ANSA Ciro Verdoliva, direttore generale dell’Asl Napoli 1.

“Inoltre aspettiamo risposte al nostro appello per gli anestesisti in pensione – afferma – in questo caso non c’è un bando ma un appello. Chi voglia dare il suo contributo può candidarsi scrivendo a dir.generale@aslnapoli1centro.it. Ci siederemo, valuteremo quello che possono darci, alcuni dicono che potrebbero sostituire i colleghi nelle sale operatorie non covid liberando i più giovani per i reparti covid. Bene, sediamoci e discutiamone”.

Verdoliva spiega che un bando sarà lanciato anche “per l’assunzione a tempo determinato di venti specialisti di igiene e medicina preventiva, anche questa aperta ai giovani che stanno finendo l’università a novembre”.

L’Asl ha intanto assunto trenta tecnici esperti in materia di sicurezza del lavoro che andranno nei dipartimenti per la verifiche e le norme sull’abbattimento del rischio contagio. 

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

1 0
0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise
Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi