Napoli, piange Gennaro Morgese portato via dal Covid

Napoli piange la scomparsa di Gennaro Morgese, figlio di Maddalena Cerasuolo, ‘Lenuccia, la partigiana’, protagonista dell’eroica resistenza al nazifascismo durante le Quattro Giornate di Napoli. Il Ponte della Sanitàè a lei intitolato. Gennaro Morgese è stato portato via dal covid 19.

“Un tremendo morbo ha inferto un durissimo colpo e arrecato un profondo dolore alla famiglia ed a tutta la nostra Anpi – scrive il Comitato provinciale napoletano dell’Associazione partigiani – togliendo la vita a un uomo mite e generoso, che con grande coerenza e passione in tutta la sua esistenza ha vissuto intensamente gli ideali della Costituzione repubblicana, della Resistenza, della pace e del progresso civile, sociale e morale del Paese”.

Gennaro Morgese e Antonio Amoretti

A nome della città, il sindaco Luigi de Magistris ha ricordato Gennaro Morgese: “ Un compagno di tante lotte, militante ANPI, figlio di Maddalena Cerasuolo, a cui la città ha intitolato il ponte che lei difese, nelle gloriose quattro giornate di Napoli del 1943, dai nazisti che volevano farlo esplodere per interrompere i collegamenti tra il centro e Capodimonte. Con Gennaro
abbiamo fatto tante cose, progetti, mostre, stavamo per realizzare il museo delle donne delle quattro giornate. Gennaro mi mancherà molto la tua dolcezza e la tua tenacia, la tua voglia di resistere e di combattere per gli ideali di libertà. Non ti dimenticheremo.”

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

0 0
0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise
Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi