Non contenti ci riprovano. Già qualche giorno fa ci siamo occupati della vicenda della pubblicità sessista e dei doppi sensi.

Il copione è sempre lo stesso. Un’altra immagine volgare che usa la donna attraverso gigantografie cartellonistica per pubblicizzare l’attività commerciale.

Ancora una volta si usa il corpo della donna strumentalmente, veicolando messaggi sessisti e si gioca con i doppi sensi.

Adesso il nuovo manifesto con lo stesso messaggio mettendo in evidenza lo stesso culo e lo slogan : “Royal Print Stampa digitale & offset – 6×3 = 12 Per fortuna la maestra è proprio buona”, la pubblicità è contornata immancabilmente dallo stesso sedere però in micro gonnellina e che vorrebbe rappresentare addirittura una maestra.

Si offende in un colpo solo la donna e le maestre ovvero chi insegna, educa e forma le nuove generazioni.

Il cattivo gusto è lo stesso, la volgarità immancabile, insomma, una pubblicità che continua ad offendere le donne enon solo.

Come la precedente sarebbe giusto ritirarla, brutta esteticamente, volgare e pacchiana.

La violenza, la mancaza di rispetto passa anche da cartelloni pubblicitari come questi, perchè esprimono chiaramente e senza ritegno una precisa concezione della donna.

Arnaldo Capezzuto

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

1 0
0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise
Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi