Manovra, aumenti dei carburanti dal 2021: una mazzata

C’è una quasi certezza: a partire dal 2021 ci sarà un aumento del costo dei carburanti. Per fare cassa e quindi disinnescare le clausole di salvaguardia per il 2020 e 2021 ci sarà un ritocco su benzina e gasolio.

Sembra l’unica via d’uscita per tenere i conti in ordine ed evitare l’aumento generalizzato dei prelievi.

Questo dipende dal notevole aumento delle clausole di salvaguardia che passano per le accise: la manovra le ha disinnescate per il 2020 e lasciate in misura ridotta per gli anni successivi, ora vengono di nuovo gonfiate a 918 milioni per il 2021, 1032 per il seguente e 1.822 per il 2023.

Altri fondi che quindi dovranno essere trovati con le prossime manovre, a meno di lasciar scattare gli aumenti di benzina e gasolio a carico dei cittadini.

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

0 0
0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise
Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi