Whirlpool, Ferragosto amaro per gli operai. Continua h24 il presidio davanti la fabbrica

Prosegue in via Argine, a Napoli, il presidio dei lavoratori della Whirlpool che hanno trascorso anche il Ferragosto in fabbrica. Il clima è pesante.

Le notizie della grave crisi istituzionale non aiuta certamente la battaglia ingaggiata dagli operai per far restare attiva la produzione strategica di elettrodomestici nella periferia Est di Napoli.

“Whirlpool – spiega il segretario generale della Uilm Campania, Antonio Accurso – è in questo momento uno dei simboli della crisi del paese: una multinazionale che dopo aver varato un piano con investimenti, non vuole mantenere gli impegni anche a fronte di agevolazioni e sostegni delle istituzioni”.

“I lavoratori non mollano, ma i politici non possono dimenticare che hanno il dovere di pensare ai veri bisogni dei cittadini che gli danno il mandato e non possono muoversi seguendo logiche incomprensibili”.

“A settembre – conclude – questa e tante altre vertenze hanno necessità di essere affrontate con un governo al fianco di chi rischia di perdere il posto di lavoro”.

Metti un like alla nostra Fanpage

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

0 0
0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise
Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi