Ora la leadership di Zaia fa tremare Salvini e la sua Lega nazionale

Luca Zaia stravince in Veneto. Il presidente uscente viaggia al 73, 50 e la sua lista personale è al 41, 20 mentre la Lega è al 15,80.

Se a questo risultato si aggiunge il flop in Toscana e in particolare della candidata salviniana Susanna Ceccardi giunta a uno striminzito 41 per cento, le difficoltà di Raffaele Fitto in Puglia e l’inconsistenza della Lega al Sud allora all’orizzonte si intravedono nuvole nere.

Prima fra tutte la leadership di Salvini. I rumors sono tanti e anche le critiche.

Zaia potrebbe far sentire la sua voce e imporre una poderosa sterzata alla Lega.

Abbandonare il progetto della nazionalizzazione del Carroccio e puntare nuovamente su di una Lega del Nord dei territori, delle istanze del Nord Est più bossiana.

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

1 0
0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise
Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi