Vertenza Whirlpool, il Tibunale di Napoli rinvia la decisione. Il ministro Orlando: “Occorre arrivare a una soluzione buona”

Il tribunale di Napoli ha rinviato l’udienza su una presunta condotta antisindacale di Whirlpool relativa alle procedure di licenziamento di 320 dipendenti dello stabilimento di Napoli di via Argine a mercoledi’ 27 ottobre prossimo.

Il ricorso è stato presentato da Fim, Fiom e Uilm contro i licenziamenti dei 320 dipendenti della Whirlpool di Napoli.

“Escludiamo che l’azienda dia corso all’invio delle lettere di licenziamento con un processo in corso”.

Spiega Rosario Rappa, segretario generale Fiom Cgil Napoli in sit in davanti alla sede del Tribunale di Napoli.

“Una decisione – ha ricordato Rappa – che viola gli accordi sottoscritti, con un comportamento antisindacale. Il magistrato ha studiato le carte e la richiesta di approfondimento per verificare se era prevedibile il cambio di mercato, sulla base di una documentazione in inglese, ne è l’esempio”.

“Ora dovrà essere tradotta e dovrà essere ascoltato un testimone che dovrà spiegarne le motivazioni. Noi siamo per il rispetto della magistratura e chiederemo di portare, alla prossima udienza, uno o più infomatori per sostenere che è stato sottoscritto un accordo falso, in cui – ha concluso Rappa – si è mentito sapendo di mentire”.

Appresa la notizia la multinazionale americana ha deciso di non procederà all’invio delle lettere di licenziamento fino al prossimo 29 ottobre. È questo quanto si apprende da fonti aziendali, dopo che il giudice ha aggiornato l’udienza sul ricorso contro i licenziamenti presentato dai sindacati al prossimo 27 ottobre al fine di consentire la presentazione di ulteriori documenti e l’audizione di testimoni per la discussione della causa. 

Nella vertenza Whirlpool “ci sono dei passaggi di approfondimento che vanno in direzione positiva, le insidie sono molte e il percorso delicato ma se si va avanti così si può arrivare a una soluzione buona”.

Il ministro del Lavoro, Andrea Orlando, lo ha detto rispondendo ad una domanda a margine del convegno dei Giovani Imprenditori di Confindustria

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

0 0
0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise
Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi