La Mercedes confiscata al camorrista assegnata alla polizia municipale di Pomigliano. Il comandante Maiello: “Un segnale forte di legalità”

La polizia municipale di Pomigliano D’Arco nel suo autoparco tra le auto di servizio avrà a disposizione una fiammante Mercedes. L’auto apparteneva a un camorrista e dopo il sequestro è scattata la confisca ed è stata assegnata alla Polizia Locale dalla Direzione Antimafia.

La vettura, una Mercedes CLA, è stata, insieme ad altri veicoli e beni, confiscata ad uno uomo, reggente di un clan di Pomigliano, arrestato per reati di associazione mafiosa e traffico di stupefacenti, e viene ora utilizzata dalla Polizia Locale.

“Noi la chiamiamo la Tamar-car, dato che ci abbiamo trovato una gran quantità di musica neomelodica. Questa auto è stata sequestrata ad un boss che aveva comprato circa 150 mila euro di auto, sono state tutte confiscate – spiegato il Comandante della Polizia Locale di Pomigliano D’Arco Luigi Maiello – Non è stata una mossa furba per uno che sulla carta risultava nullatenente”.

“Abbiamo deciso di far applicare uno strato di vernice sottile all’auto, che dovrà essere facilmente rimuovibile nel caso che, anche se improbabile, la vettura debba essere restituita al proprietario – sottolinea Maiello – dandole i colori istituzionali della Polizia Locale”.

“Vogliamo che la gente veda, soprattutto che i giovani vedano, un’auto sequestrata alla camorra, con tanto di adesivi che lo testimoniano, perché negli ultimi tempi i valori sono stati invertiti e bisogna ricominciare a credere nelle istituzioni, nella giustizia e nella legalità “- conclude il Comandante della Polizia Locale di Pomigliano D’Arco Luigi Maiello.

Metti un like alla nostra Fanpage

© Riproduzione riservata
www.ladomenicasettimanale.it

1 0
0 %
Happy
0 %
Sad
0 %
Excited
0 %
Angry
0 %
Surprise
Chiudi
Ascolta le notizie
Social profiles
Chiudi